torna su
Studio ArchiGRAPHOS, Via Prato VI, Prato Perillo, 84039 - Comune di Teggiano, Vallo di Diano, Provincia di Salerno. Tel/fax: 0975 73631; e-mail: archigraphos@hotmail.it
Architetto Alessandro D'Aloia - (+39) 349 4940763
Geometra Paolo D'Aloia - (+39) 339 2384356
logo
Studio di progettazione, etc..



ELEGIA DI PIETRA - Romanzo di formazione - Cap. II
Alessandro D'Aloia 11/2018

Dal 2017 esiste il Progetto CineGRAPHOS che raccoglie e amplia la produzione video che negli anni ha affiancato sottotraccia l'attività che in qualche modo, e molto parzialmente, sfocia su questo sito. Alcuni video sono stati girati più di vent'anni fa, prima della rivoluzione digitale che tutto ha cambiato, rendendo infine possibile anche la pubblicazione di queste "scorie di memoria", che perciò sfuggono (per sempre?) all'oblio. Dal ruolo che questi movie hanno avuto nel personale percorso di crescita discende il sottotiolo Romanzo di formazione, che in realtà descrive l'opposto di quello che questi "documenti visivi" sono e cioè racconti per immagini in cui proprio niente è romanzato se non il ricordo che l'autore stesso ne serba.
Qui viene presentato il secondo capitolo del romanzo di formazione, girato a Brienza (PZ), negli anni universitari dedicati allo studio feroce del restauro urbanistico, non a caso l'oggetto di questo movie è lo stesso della tesi di laurea. Il paese abbandonato acquista un valore simbolico circa le scelte che la società contemporanea ha voluto compiere rispetto alla memoria di sé e oggi ne sono più chiare le conseguenze. Siamo diventati noi stessi delle pietre dirute, separate dalle altre in mancanza di una qualsiasi malta in grado di legarci a qualcosa. Le pietre di Brienza, inascoltate, urlavano al cielo il loro avvertimento.

Come per ogni produzione che si rispetti, anche per questo esiste una locandina, la quale rimanda direttamente al video, caricato sul canale CineGRAPHOS di YouTube, visitabile per questo anche indipendetemente dal sito e che si pone ormai come sottocostola cinematografica quasi autonoma rispetto al resto del progetto GRAPHOS. Va solo aggiunto che la pubblicazione su YouTube ha comportato la rimozione della traccia sonora originariamente scelta per la parte finale del film dal momento che è protetta dai "diritti d'autore" dell'etichetta produttrice del gruppo musicale (vero autore) del brano, il quale ovviamente non è a conoscenza di nulla di tutto questo e tanto meno della "censura preventiva" di YouTube (leggi Google), che di fatto ha bloccato la riproduzione del video in 47 paesi. La visione dello "spezzone incriminato" con il suondtrack originale è possibile a questo link, su questo stesso sito, che è, relativamente al caso in questione, l'unico spazio di pubblicazione libero dai condizionamenti e dal controllo che la mercificazione del web vorrebbe imporre ai prodotti culturali.
Buona visione

Locandina_Elegia-di-pietra